Per guadagnare con le scommesse sportive in maniera costante nel tempo c’è bisogno di fissare un metodo che sia efficace, ed è necessario seguirlo con diligenza e con disciplina senza mai lasciarsi ingolosire o farsi trasportare dall’emotività. Al riguardo uno dei metodi più utilizzati è quello che prevede la cosiddetta copertura della scommessa partendo da un pronostico che si ritiene possa essere vincente.

Supponiamo ad esempio di puntare, per il match Juventus-Napoli, sulla vittoria dei bianconeri, e quindi sul segno 1 in antepost con una scommessa da 100 euro che è pagata dal bookmaker a 2,10 volte la posta. Di conseguenza, in caso di vittoria della Juventus si incasseranno complessivamente 210 euro, ovverosia 100 euro di recupero spesa e 110 euro che corrispondono alla vincita netta.

Dopo aver piazzato la scommessa antepost, supponiamo che nel corso del match il nostro pronostico è vincente in quanto in effetti, ad esempio all’80-esimo minuto, la Juventus sta battendo il Napoli. A questo punto è arrivato il momento di gestire il rischio frequente per la scommessa che, nell’arco di dieci minuti, da vincente possa diventare perdente.

Al riguardo occorre rinunciare ad una quota parte della potenziale vincita piazzando live, con la Juventus in vantaggio, la scommessa sulla doppia chance X2 che supponiamo dopo l’80-esimo minuto sia pagata a 6 volte la posta. Giochiamo 35 euro sull’X2 con la conseguenza che, su Juventus-Napoli, avremmo complessivamente speso 135 euro.

Se la Juventus al triplice fischio avrà vinto la partita, allora la vincita netta sarà pari a 110 euro ai quali sottrarre i 35 euro della copertura, e quindi si vinceranno 75 euro netti. Se invece il Napoli negli ultimi 10 minuti di partita, più recupero, avrà pareggiato oppure avrà vinto il match, allora la scommessa vincente sarà quella live che permetterà di incassare al lordo 210 euro con la vincita netta che, sottraendo i 135 euro complessivamente spesi, sarà di conseguenza pari a 75 euro.

Sebbene la tecnica della copertura delle scommesse porti ogni volta a ridurre la potenziale vincita, in quanto la spesa è maggiore rispetto ad una classica giocata in singola con la selezione 1, X o 2, in realtà si riesce a passare più volte alla cassa. Non a caso si stima che le maggiori vincite con la copertura delle scommesse tendano ad essere superiori in controvalore del 20% rispetto alla giocata in singola.