Quello italiano non è solo un popolo che ama la buona tavola, e che spesso possiede due-tre telefoni cellulari, ma è anche molto attratto dal gioco. Gli italiani sono infatti un popolo di scommettitori visto che, stando ai dati consolidati del 2015, la spesa media dei giocatori online residenti, in giochi regolamentati con vincita in denaro, ovverosia sotto la gestione ed il controllo dei Monopoli di Stato, ha fatto registrare una crescita del 13%, anno su anno, attestandosi ad 821 milioni di euro.

Trattasi di un dato che è poi ulteriormente cresciuto nel 2016, e che registra una ulteriore espansione anche nel 2017 grazie anche alla concorrenza di mercato che è a tutto vantaggio di chi piazza le scommesse sportive online, ma anche di chi si diverte giocando e provando a vincere con i giochi di casinò online come la roulette e le slot machine.

Rispetto al poker online, al Bingo ed alle scommesse virtuali, la crescita della spesa online per i giochi regolamentati in denaro è trainata dalle scommesse sugli eventi sportivi e dai casinò games anche grazie all’innovazione tecnologica, all’offerta commerciale, che è sempre più allettante per i giocatori e per gli scommettitori, e ad un mercato italiano che per le imprese del settore è sempre più attrattivo. Rispetto agli anni scorsi, infatti, nel nostro Paese c’è stata una crescita a macchia d’olio di bookmakers ed operatori di casinò online legali che operano su concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato.

Sebbene il mercato delle scommesse online e dei giochi di casinò in Italia presenti ancora degli ampi margini di crescita, nello stesso tempo il settore si presenta maturo dal lato dell’offerta visto che questa nel panorama europeo è tra le più complete e tra le più sicure grazie proprio agli effetti concorrenziali ed all’operato dei Monopoli di Stato nel bloccare sul nascere ogni tentativo, da parte di operatori abusivi, di portare avanti il business in un contesto di illegalità.

Questo significa che il gioco e le scommesse online in Italia sono tali che il consumatore può accedere all’ampia gamma di servizi di intrattenimento con tutte le tutele del caso in quanto l’impianto regolatorio nel nostro Paese rappresenta in Europa un punto di riferimento anche per quel che riguarda la lotta al divieto di accesso al gioco da parte dei minori, ed il contrasto alle pratiche fraudolente ai danni dei clienti.